Giunta nomina Fiengo commissario liquidatore consorzio Asi-Pz

La Giunta regionale ha nominato l'avv. Giuseppe Fiengo commissario liquidatore del Consorzio Asi Potenza.

“La nomina di Fiengo, avvocato dello stato e già commissario straordinario del Consorzio Venezia Nuova – dichiara l’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo – ci consentirà di recuperare il tempo perduto, purtroppo non per colpa della politica, nel percorso individuato per programmare quelle nuove politiche industriali che il presidente Bardi ha tra le priorità della sua agenda e che sono ancora più necessarie in previsione dell’imminente attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Nell’attuale fase di congiuntura economica fortemente segnata dal fenomeno della pandemia che continua a provocare conseguenze pesantissime sulle attività produttive, accelerando i processi di ristrutturazione e riconversione dei sistemi locali di sviluppo, come insegna la “vicenda Stellantis” che continuiamo ad attenzionare, fare ulteriori polemiche e strumentalizzazioni non porta da nessuna parte. In proposito – aggiunge l’assessore – devo riconoscere l’apporto significativo che continua a venirci dal Prefetto di Potenza Vardè e l’alto senso di responsabilità dimostrato da sindacati e lavoratori ai quali ho chiesto scusa per quanto accaduto in occasione della nomina precedente, non certo come fatto formale, quanto invece come ulteriore attestato di responsabilità politica ed istituzionale perché, come ho dimostrato in questi anni, nell’assumere impegni io ci metto la faccia. Dopo che la Giunta ha approvato lo statuto dell’Api-Bas ed ha dato mandato al presidente Bardi di costituire la società era questo il tassello che mancava per proseguire nella missione affidata alla Agenzia Unica per lo Sviluppo Industriale di indirizzo e governo delle capacità di attrazione e consolidamento generate dagli attuali nuclei industriali, della ZES, le Zone Franche Doganali, Aree Sin, aree di crisi complesse e non complesse. Ricordo che ad Api-Bas sono delegati importanti compiti per l’attuazione e la gestione di interventi coordinati di infrastrutturazione, rilancio e valorizzazione delle aree produttive regionali anche con riguardo alla predisposizione di strumenti semplificativi per l’insediamento nelle stesse, oltre alla gestione e manutenzione delle aree industriali regionali. Di rilievo le funzioni attribuite per il perseguimento della sostenibilità ambientale in coerenza con gli indirizzi e le scelte programmatiche della giunta. Ribadisco che la volontà della giunta è di perseguire un disegno, voglio ricordarlo definito prima del Pnrr, di promozione delle aree produttive regionali anche tramite azioni di marketing, sia a livello nazionale che internazionale, con le relative dotazioni infrastrutturali e di servizio nonché dei settori produttivi che possono beneficiare di condizioni di vantaggio o di incentivi fiscali.

Il primo impegno che chiederò al neo-commissario – conclude Cupparo - è quello della convocazione di un tavolo con le parti sociali e i lavoratori per iniziare ad affrontare le questioni che riguardano il futuro degli attuali dipendenti che hanno diritto a rassicurazioni”.

Stampa Email